Come migliorare la propria azienda edile

Come migliorare la propria azienda edile con il controllo di gestione

BAUTRUST, il Sistema di crescita da imprenditore a imprenditore edile

BAUTRUST è un progetto di Guido Alberti, imprenditore e consulente del settore Casa nato e cresciuto a “pane ed edilizia”.

Nel blog BAUTRUST trovi soluzioni, strategie e storie dal nostro lavoro quotidiano, sempre gomito a gomito con gli imprenditori in edilizia.

Fai parte anche tu di quegli imprenditori che si chiedono come migliorare la propria azienda edile?

Oggi ti voglio parlare di un modo semplice e pratico per farlo.

Il controllo di gestione.

Leggendo questo articolo, scoprirai:

  • Quali sono i “sintomi” della mancanza di controllo di gestione
  • Cos’è e a cosa serve il controllo di gestione
  • Un semplice sistema in 4 step per iniziare da subito a fare controllo di gestione nella tua azienda o attività che opera in edilizia
  • Se ha senso farlo anche in una piccola azienda

Buona lettura!

Hai anche tu questi problemi con la tua azienda?

Ecco alcune situazioni che ho notato spesso nelle mie oltre 10mila ore di consulenza con attività e aziende che operano in edilizia: 

  • L’imprenditore lavora tantissimo, eppure a fine mese i conti non tornano
  • Sa che da qualche parte c’è “qualcosa” che gli fa perdere soldi… ma non riesce a capire cos’è.
  • Oppure, si trova di fronte a tante opportunità di nuovi lavori, ma non riesce a capire al volo quale può essere la più redditizia.

Questi sono solo alcuni dei problemi concreti che tanti imprenditori che operano in edilizia affrontano quotidianamente.

E la soluzione si chiama: controllo di gestione

Controllo di gestione: cos’è e a cosa serve

Il controllo di gestione è un’attività fondamentale nelle aziende, soprattutto per chi si chiede come migliorare la propria azienda edile.

Troppo spesso, però, viene messo da parte. 

Perché? 

Principalmente perché, a meno che non sia troppo tardi, nella maggior parte dei casi non sembra un’urgenza. 

Eppure, mano a mano che il tempo passa, diventa sempre più essenziale guardare da vicino i numeri dell’azienda

Farlo permette di procedere con una chiara direzione e comprensione di come stanno realmente le cose.

Ma cosa significa esattamente “controllo di gestione”

È un processo attraverso il quale si raccolgono, si analizzano e si interpretano i dati finanziari e operativi dell’azienda

L’obiettivo? 

Avere una visione chiara e accurata della situazione economica e produttiva dell’impresa, per prendere decisioni informate e tempestive che guidino l’azienda verso la crescita e il successo.

Ha senso farlo se sei una piccola impresa?

Spesso mi sento chiedere: “Ma ha senso impegnarsi nel controllo di gestione se la mia azienda è piccola?” 

La risposta è un sonoro “sì”. 

Infatti, per le aziende più piccole, il controllo di gestione è ancora più importante. 

Il controllo di gestione va fatto da tutti, soprattutto dalle realtà più piccole.

Il motivo? 

Per una piccola impresa, le risorse sono per definizione più limitate rispetto a quelle di una grande azienda. 

Questo significa che ogni scelta, ogni investimento e ogni spesa deve essere ponderata con grande attenzione per evitare sprechi.

In questo contesto, il controllo di gestione diventa uno strumento di fondamentale importanza per garantire che ogni decisione sia informata e basata su dati concreti, piuttosto che “a sentimento”.

O, ancora peggio, sull’abitudine.

Implementare un processo di controllo di gestione significa avere a disposizione uno strumento potente per prendere decisioni consapevoli e capire come migliorare la propria azienda edile.

Come migliorare la propria azienda edile: controllo di gestione in 4 facili step

L’errore che tutti quanti commettono quando devono fare controllo di gestione è quello di pensare che sia un’attività da fare alla fine del processo.

La verità è che attendere la fine significa perdere ogni opportunità di correggere i problemi in corso d’opera.

Perciò, il controllo di gestione va fatto a intervalli regolari.

Ma la verità è che la maggior parte degli imprenditori del nostro settore non fa nulla in merito, perché crede che il controllo di gestione sia un’attività difficile e noiosa.

Fortunatamente, c’è un modo semplice e diretto per farlo in edilizia.

Un metodo in 4 step che ho affinato in oltre 10mila ore di consulenza, e che sto per mostrarti.

1. Tieni traccia di tutte le opportunità

Il primo step per migliorare la propria azienda edile con il controllo di gestione è tracciare tutte le opportunità di business che si presentano. 

Questo non significa solamente annotare i lavori che effettivamente realizzi, ma anche le potenziali opportunità che poi non si concretizzano. 

Questa pratica ti aiuta a comprendere meglio: 

  • quali tipi di lavori attirano più interesse e quali invece meno
  • quali tipi di richieste si concretizzano più facilmente, e quali invece meno
  • il tuo tasso di conversione, ovvero la percentuale di richieste che si trasformano in contratti firmati

Per annotare questi dati, non è necessario disporre di un sistema complesso di gestione delle relazioni con i clienti (CRM). 

Per iniziare, va bene anche un semplice foglio Excel. 

Cosa annotare? 

I dettagli di ogni potenziale cliente e della sua richiesta. 

Ciò ti permetterà anche di capire meglio chi è il tuo cliente tipo e di analizzare l’andamento delle richieste nel tempo. 

2. Calcola con precisione i tuoi costi e ricavi

Una volta che un’opportunità si trasforma in una richiesta di preventivo, è il momento di calcolare con precisione quanto ti costerebbe gestire quel lavoro e quanto pensi di guadagnarci

Questo passaggio è fondamentale per garantire la redditività di ogni progetto. 

Devi considerare sia i tuoi costi variabili, ovvero quelli legati a quello specifico lavoro (ad esempio, i costi dei materiali o di tecnici esterni), sia quelli fissi, ovvero il costo dei tuoi salariati che ci lavoreranno.

Combinando i costi con i ricavi, otterrai una stima chiara della marginalità del progetto. 

Questo ti permette di decidere con maggiore consapevolezza se procedere o meno con l’offerta, basando la tua decisione non sull’intuito ma sui numeri.

E se vuoi un comodo Foglio Excel per calcolare facilmente i costi e la redditività di ogni lavoro, richiedi il tuo Check Up Aziendale Gratuito (vedi fine articolo) e ti mostreremo quello che utilizzano i nostri clienti.

3. Registra con precisione l’andamento della cassa aziendale

Una gestione efficace della tua azienda richiede anche una comprensione chiara di come sta andando la cassa aziendale

Questo significa tenere traccia, mese per mese, di tutti i movimenti finanziari: i ricavi generati dai vari progetti, i costi diretti e indiretti sostenuti, le spese generali necessarie per il funzionamento dell’azienda e le imposte. 

Questo approccio ti fornisce una visione oggettiva e completa di come sta performando la tua azienda in termini finanziari, permettendoti di basare le tue decisioni strategiche su dati reali, piuttosto che su supposizioni.

Il monitoraggio regolare dell’andamento della cassa aziendale non solo ti aiuta a identificare punti di forza e di debolezza nella tua attività. 

Ti consente anche di anticipare eventuali problemi di liquidità prima che diventino critici, garantendo così una maggiore stabilità finanziaria. 

Questa pratica di registrazione e analisi continua diventa un pilastro fondamentale per il controllo di gestione, supportando l’azienda nella sua crescita sostenibile.

4. Verifica periodicamente tutto, senza delegare a terzi

Infine, è fondamentale che sia l’imprenditore a fare questo processo di controllo, senza delegare ad altri.

Questo perché la gestione finanziaria e operativa dell’azienda è un’attività strategica così importante che solo l’imprenditore può svolgerla. 

Mentre l’assistenza di professionisti esterni è preziosa per gli aspetti fiscali, la responsabilità ultima di conoscere gli equilibri dell’azienda spetta all’imprenditore.

È ciò che ti permette di prendere decisioni consapevoli, e di mantenere un controllo diretto sull’azienda, sui suoi guadagni e sui costi.

Come migliorare la propria azienda edile: ti serve una mano?

In questo articolo ti ho mostrato un modo semplice per migliorare la tua azienda tramite il controllo di gestione.

Ma forse vorresti un parere più mirato, o magari ti piacerebbe vedere il foglio Excel di cui ti ho parlato prima, per calcolare a centesimo costi e profitti di ogni lavoro.

Qualsiasi sia la tua esigenza, richiedi il tuo Check-Up Aziendale gratuito.

Noi di BAUTRUST possiamo supportarti in tutte le aree chiave della crescita aziendale in edilizia, comprese le iniziative per ottimizzare i costi e i guadagni di ogni lavoro, e migliorare la gestione aziendale.

Tutto questo grazie a un Sistema già testato su oltre 300 aziende del settore.

Per richiedere il nostro Check-Up Aziendale Gratuito, ti basta compilare il modulo che trovi qui sotto.

Una volta fatto:

– Ti chiameremo per mostrarti il nostro Sistema e che benefici può portare nella tua azienda

– Vedrai alcuni nostri casi studio di successo

– Ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno sui nostri servizi

– Riceverai la nostra pre-analisi aziendale, che sarà tua per sempre, e ti dirà su quali aree devi concentrarti per migliorare

Il tutto senza chiederti un singolo CHF.

Compila il modulo che trovi qui sotto e richiedi il tuo Check-Up Aziendale gratuito: ti ricontatteremo il prima possibile.

"*" indica i campi obbligatori

Potrebbe interessarti anche..

Le recensioni dei clienti possono essere la chiave del successo o la causa di notti insonni di ogni imprenditore che opera in edilizia.  Il motivo?  Oggi chiunque si informa online prima di comprare qualcosa. E...

Il passaparola in edilizia è l’energia che alimenta le aziende del settore.  E se è vero che chi ha già comprato da te può essere il tuo migliore alleato nel convincere altri a fare lo...

Il passaparola è sempre stato un pilastro fondamentale per lo sviluppo aziendale edilizia.  Da generazioni, le aziende edili svizzere hanno fatto affidamento sulle raccomandazioni dei clienti.  Ma il mercato e gli stessi clienti stanno cambiando. ...